Irrigare Correttamente

Il primo passo per giardini sempre belli

Per realizzare un corretto impianto d’irrigazione è necessario seguire alcune brevi regole basilari:

  • Stendere una planimetria indicando: siepi, aiuole, alberi ad alto fusto e quant’altro presente nel giardino.
  • Indicare il collegamento dell’acqua e la relativa portata.

Una volta attuate queste verifiche, è necessario affidarsi a un impiantista che faccia lo studio del posizionamento degli irrigatori, delle ali gocciolanti e di eventuali zone a microirrigazione. L’uso d’irrigatori statici o turbina dipende dalle dimensioni del giardino: gli irrigatori statici (fissi) sono utilizzati per l’irrigazione di piccoli spazi; al contrario gli irrigatori a turbina (rotanti) sono impiegati per bagnare zone più ampie.
Siepi e aiuole possono essere irrigate con tubo gocciolante oppure con microirrigazione sottochioma. La scelta dell’una o dell’altra soluzione è a discrezione del progettista in base alla portata dell’acqua e del tipo di vegetazione. L’ala gocciolante consuma meno acqua ma occorrono tempi di funzionamento maggiori; in presenza di tanti settori a goccia diventa importante programmare la centralina in modo che eviti di funzionare durante il giorno quando la temperatura del terreno sale.